I NOSTRI APPUNTI
BACHECA

MENU’ DEL FORUM
Ultimi argomenti
LE NOSTRE RUBRICHE
SOSTIENI I COPTI

SPONSORES UFFICIALI

FORUM IN MEMORIA DI

LA QUESTIONE DEI CRISTIANI COPTI D'EGITTO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

LA QUESTIONE DEI CRISTIANI COPTI D'EGITTO

Messaggio  Achille il Mar Ott 11, 2011 1:44 pm



Il termine “copti” indica gli egiziani di religione cristiana, che per la maggior parte si riconoscono nel Patriarcato copto-ortodosso di Alessandria. Questa Chiesa, separatasi dagli altri patriarcati per il rifiuto del Concilio di Calcedonia – convocato nel 451 e che ha stabilito la dottrina cristologica relativa alle due nature (umana e divina) in una persona, così condannando la posizione monofisita di Eutiche (378-454), secondo la quale in Cristo, dopo l’incarnazione, vi è una sola natura e una sola persona, divina –, ha dovuto subire nei secoli un progressivo processo di arabizzazione e dominazione islamica, che ne ha fatto una minoranza cristiana perseguitata e, al tempo stesso, paradossalmente forte e tenace.

La Chiesa copta è erede del millenario monachesimo egiziano – in questa terra sono vissute figure come san Paolo di Tebe (c. 230-c. 335), considerato dalla tradizione cristiana il primo eremita; sant’Antonio abate (c. 251- 357), reputato il fondatore del monachesimo cristiano; e san Pacomio (292-348), celebrato come padre del cenobitismo –, di cui mantiene ancora le antiche istituzioni monastiche, ed è sede di istituzioni teologiche e accademiche, con una presenza diffusa in una diaspora a livello mondiale. La valutazione del numero dei copti è un compito di una certa difficoltà: tale numero è tenuto forzatamente basso dalle statistiche ufficiali egiziane; il censimento del 1986, per esempio, ne dichiara 3.300.000. Di fronte alle manipolazioni degli addetti al censimento, e alle strategie di riservatezza degli stessi copti per assicurare la protezione dell’anonimato, gli stessi studi specialistici sulle minoranze cristiane in Medio Oriente non riescono a trovare un accordo e presentano cifre che oscillano fra i quattro e gli otto milioni, ovvero fra il sei e il dieci per cento della popolazione, vicina agli ottanta milioni di abitanti.

Oggi i copti vengono costantemente perseguitati con incendi alle loro chiese ed omicidi di innocenti, il tutto ad opera degli integralisti islamici, con il tacito assenso delle autorità, che spesso e volentieri considera gli appartenenti a quest'etnia una sorta di subumani, che non meritano alcun tipo di protezione. Negli ultimi anni le manifestazioni di piazza dei cristiani d'Egitto per chiedere il diritto di professare la propria fede liberamente, sono state spesso soggette alla repressione dello stato. La situazione precipita di mese in mese e nessuno fa nulla per interrompere questa vergogna.

_________________
FRANCESCO VOZZA,

RAPPRESENTANTE degli studenti di Lettere al consiglio di facoltà

RAPPRESENTANTE degli studenti di Storia e Geografia al consiglio di coordinamento

FONDATORE di Historicamente


PER INFO: 3271254343 - E-MAIL: historicamente@live.it

Aggiungimi su FACEBOOK: http://www.facebook.com/Achilleide?ref=profile

Achille
Admin

Età : 32
Località : Palermo
Indirizzo di studi : Storia
Campo di ricerca : Tardo antico, Alto medioevo
Data d'iscrizione : 26.02.08
Numero di messaggi : 1413

Vedere il profilo dell'utente http://www.historicamente.org

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum